Un’altra provincia – Massimo Gatti Presidente


Notizie dal Consiglio Provinciale
10 luglio 2009, 18:51
Filed under: Dal Consiglio Provinciale

Il Consiglio Provinciale è convocato, in seduta pubblica, presso la sede della Provincia di Milano (via Vivaio, 1 Milano):
giovedì 23 luglio 2009, alle ore 15.00 e – mercoledì 29 luglio 2009, alle ore 15.00

EXPO, moratoria contro la cementificazione, Gatti: “La Provincia faccia la sua parte senza dimenticare le periferie” 

Milano, 17 luglio 2009. In merito alla proposta di una moratoria fino al 2015 contro la cementificazione fatta questa mattina da Carlo Petrini, fondatore di Slow Food, agli Stati Generali dell’Expo a Milano, il capogruppo in Provincia di Milano per Lista civica un’Altra Provincia – PRC – PdCI, Massimo Gatti, dichiara:

“Condividiamo pienamente e sosteniamo con forza la proposta fatta oggi da Petrini, già anticipata in questi ultimi anni da molte associazioni di categoria degli agricoltori, dagli ambientalisti e da una molteplicità di forze politiche, sociali e culturali. Finalmente arriva un messaggio chiaro e realmente alternativo: non un ettaro in meno di terreno agricolo da qui al 2015. Una proposta rivoluzionaria nella sua semplicità quanto indispensabile se si pensa che dal 1999 al 2006 sono stati ben 6.840 gli ettari di terreno agricolo del nostro territorio consumati dal cemento e che risulta urbanizzato il 42% del territorio milanese contro il 39% del 1999. I dati dimostrano che non c’è più tempo da perdere. Auspico che anche la Provincia di Milano faccia la sua parte per sostenere questa iniziativa. Dal canto nostro, come coalizione alternativa, abbiamo sostenuto fin dalla campagna elettorale la necessità di salvare il Parco Agricolo Sud Milano e in generale i grandi parchi di Milano e della provincia. L’obiettivo è rilanciare sul serio l’agricoltura e per questo incalzeremo continuamente il consiglio provinciale a partire dalla richiesta di una rapida approvazione del nuovo Piano Territoriale di Coordinamento (PTCP), che non faccia alcun regalo ai cementificatori. Dalle conclusioni degli Stati Generali dell’Expo a Milano emergono grandi vuoti, non credo casuali. Nessuna indicazione e volontà di partire dalle periferie e dai suoi abitanti, nessuna priorità effettiva per investire sul trasporto pubblico su ferro e per i pendolari, nessuna attenzione all’azione di contrasto delle Istituzioni perché la criminalità organizzata, la mafia e la ‘ndrangheta non si impossessino dei grandi lavori e degli appalti. Per affrontare questi temi, che devono essere messi da subito all’ordine del giorno degli Stati Generali, è necessaria un’azione coraggiosa degli amministratori pubblici ed è indispensabile un’attenta e continuativa partecipazione popolare.” 

Piano casa, Gatti: “Ennesimo regalo ai privati. Adesso Podestà pensi al PTCP” 

Milano, 15 luglio 2009. In merito al “piano casa” approvato ieri dal Consiglio Regionale lombardo, il capogruppo in Provincia di Milano per Lista civica un’Altra Provincia – PRC – PdCI, Massimo Gatti, dichiara:

“Il Piano casa approvato ieri in Regione da il via libera alle deroghe edilizie e agli aumenti delle volumetrie nelle aree verdi e nei centri storici. L’ennesimo regalo ai signorotti del mattone e ai poteri forti a scapito delle cittadine e dei cittadini. A questo punto è opportuno che tutti i comuni deliberino, entro il 15 ottobre 2009, per escludere i loro territori da questa ennesima colata di cemento, così come suggerito oggi da tutte le associazioni ambientaliste. Tutelare l’agricoltura, il verde e i parchi dovrebbe essere una priorità per tutte le Istituzioni del nostro territorio. In questo senso chiedo al Presidente della Provincia di Milano, Guido Podestà, di mettere subito all’ordine del giorno del consiglio provinciale l’approvazione del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (PTCP). Rimettere al centro il fondamentale ruolo programmatorio pubblico sarebbe un ottimo modo per iniziare al meglio la legislatura. Noi lavoreremo in questo senso sia in Consiglio provinciale che nei territori.” 

Provincia, Gatti: “Podestà rinvia e dimentica crisi aziendali, pendolari, ambiente, idroscalo, partecipate e Parco Agricolo Sud

Milano, 10 luglio 2009. In merito all’insediamento del Presidente e della nuova Giunta in Provincia di Milano avvenuta nella mattinata di oggi a Palazzo Isimbardi, il capogruppo in Provincia di Milano per Lista un’Altra Provincia – PRC – PdCI, Massimo Gatti, dichiara:

“Noto con sorpresa che il Presidente Podestà è un po’ smemorato e non ha assegnato Assessorati fondamentali quali: Contrasto alle Crisi Industriali e occupazionali, Ambiente, Idroscalo, Società pubbliche partecipate, Parco Agricolo Sud Milano, Pace e Cooperazione. Sul presupposto che neppure con la massima benevolenza si possa ritenere che un Presidente da solo segua tutte queste materie, è necessario chiarire con trasparenza nel prossimo consiglio chi quotidianamente deve seguire settori di assoluta rilevanza pubblica che non possono essere né ceduti a terzi né affidati consulenti esterni. Anche per il servizio idrico non bastano più le affermazioni di principio, ma va indicato chi nella Giunta è responsabile di realizzare entro il 31 dicembre 2009 una società unica totalmente pubblica dell’acqua in Provincia di Milano, senza dannose privatizzazioni palesi o striscianti. In compenso si è detto pronto a costruire un nuovo inutile e dannoso inceneritore “a prescindere” e a investire ancora solo sul cemento con la costruzione di nuove autostrade, senza fare accenno ai problemi drammatici dei pendolari. Ha proposto negativamente e senza particolare creatività di vendere il patrimonio pubblico e ha parlato di problemi di bilancio senza precisione e senza documentazione, scimmiottando in questo il troppe volte citato governo Berlusconi. La “coraggiosa azione etica” accennata nella presentazione della nuova Giunta non può omettere comportamenti sobri e coerenti degli amministratori pubblici e deve concretizzarsi, concetto sfuggito a Podestà, in un impegno straordinario per contrastare l’infiltrazione della criminalità organizzata nelle “grandi opere” e negli appalti anche in vista dell’Expo. Dal canto nostro abbiamo chiesto un immediato impegno del nuovo consiglio provinciale sul drammatico problema delle crisi aziendali che aumentano ogni giorno in tutti i settori e sulle quali dobbiamo mantenere la massima attenzione per l’altissimo numero di donne e di uomini coinvolti. Nella prossima riunione presenteremo un ordine del giorno sulla INNSE, uno dei simboli delle tante vertenze aperte sul territorio, per impegnare la Provincia a trovare una soluzione positiva insieme alle altre istituzioni e per evitare che ci siano altri atti di forza contro gli operai”. Per la rilevanza dei problemi che gravano sul nostro territorio, ci aspettiamo ed esigiamo un intenso calendario di lavoro senza “vuoti” e “dimenticanze” perché il Presidente apra una discussione in consiglio, oggi purtroppo rinviata, e sottoponga le materie di competenza a partire dalla promozione di una politica attiva del lavoro.” 



Collegio 9 – Milano Niguarda
22 maggio 2009, 15:47
Filed under: Profili dei candidati

LOCONSOLOAntonella Loconsolo (19-12-1957),collaboratrice editoriale, due figli, ho cominciato ad occuparmi di istruzione nel 1989, quando il maggiore è entrato alla materna. Curo la pagina della scuola sul giornale di zona “Zona nove” (consultabile su http://www.niguarda.eu), attività di volontariato che mi ha permesso di approfondire i problemi dell’edilizia e della refezione scolastica, ma anche i temi dei diritti.
Sono attiva nel movimento Retescuole, rete in difesa della scuola pubblica, dalla sua nascita. Ho partecipato ai lavori di stesura e presentazione in Parlamento della Legge popolare per una buona scuola e, quest’anno, alla raccolta delle iscrizioni della Segreteria della Buona Scuola per contrastare i tagli della Gelmini.
Ho aderito a questa lista perchè credo possa esistere una politica che non pensa che un partito venga prima delle persone.



Massimo Gatti, il nostro consigliere provinciale
16 maggio 2009, 18:15
Filed under: Chi è Massimo Gatti

Per leggere i Comunicati e l’attività di Massimo Gatti vai alla pagina dei Comunicati cliccando qui

– – – – – – — – – – — – – – — – – — – –

 58.514 VOLTE GRAZIE! 

GATTIGrazie ai 58.514 elettrici ed elettori che hanno dato fiducia alla coalizione alternativa formata, con una scelta lungimirante, dalla lista civica un’Altra Provincia, dal Partito della Rifondazione Comunista e dal Partito dei Comunisti Italiani. Un grazie anche a tutti i candidati e a tutte le persone che si sono impegnate in una campagna elettorale difficilissima anche per la sproporzione dei mezzi in campo che ci ha svantaggiato ed oscurato. Di fronte a una pericolosa deriva verso il centrodestra che ha riguardato tutta l’Italia e la Lombardia, con alcune importanti eccezioni, il nostro dato milanese rappresenta un risultato significativo per ricostruire e rilanciare una nostra presenza autonoma, politicamente e culturalmente, nelle istituzioni e nella società. Proprio per questo la nostra opposizione in consiglio provinciale si fonderà sul programma-progetto che abbiamo sottoposto agli elettori. Questo deve vivere con l’organizzazione di una rete di partiti, movimenti, associazioni e persone che ci consentano di avere la forza e le idee per applicare i principi di una buona etica pubblica a partire da un nuovo ruolo primario che il consiglio provinciale e i consigli comunali devono riconquistare nei confronti delle giunte.

Il nostro impegno collettivo e il mio istituzionale in Consiglio provinciale, deve ora continuare perché un’altra idea di provincia è necessaria per le cittadine e i cittadini del nostro territorio.

Fraterni saluti. Massimo Gatti

Sono nato a Milano il 12 maggio 1956, coniugato con due figli, laureato in giurisprudenza. Dal 1973 al 1982 ho avuto diversi incarichi all’interno della Federazione Giovanile Comunista Italiana, tra cui quello di Segretario della Federazione Milanese. Dal 1985 al 2004 sono stato Sindaco del comune di Paullo. Dal 1986 al 1996 dipendente in una società privata del settore ittico con funzioni tecniche di controllo. Dal settembre 1998 al primo semestre 2008 amministratore del Consorzio per l’acqua potabile, trasformatosi successivamente in CAP Gestione spa di cui sono stato Presidente dal settembre 2004 al giugno 2008. Dal 2004 consigliere provinciale di Milano prima DS e poi di Sinistra Democratica.Nel 2006 sono stato insignito dell’Ambrogino d’0ro della città di Milano per la realizzazione del depuratore milanese di Peschiera Borromeo. Da luglio 2008 sono Vice Presidente di AMIACQUE srl. azienda pubblica che aggrega le società idriche milanesi.

Per leggere i miei interventi e comunicati durante questa campagna elettorale, guarda in questo blog il link a “Comunicati e interventi”

4giugnoFotoricordo di Massimo Gatti con alcuni candidati della nostra Lista.
Piazzetta Liberty 4 giugno…



Collegio 34 – Magenta
15 maggio 2009, 16:51
Filed under: Profili dei candidati

VULCANOManuel Vulcano (10/11/1984) è laureato in cinema al D.A.M.S. di Torino ed insegna cinema e teatro al liceo della comunicazione Leonardo Da Vinci di Milano. E’ tra i fondatori dell’associazione culturale Punto Rosso Magenta ed è consigliere d’amministrazione della cooperativa sociale “Rinascita” di Magenta. Si batte da sempre contro il lavoro precario ed insieme ad altri compagni ha fondato nella sua città il Gruppo Precari Autogestiti per unire le voci del dissenso e costruire una rete di precari. Oltre alla lotta al precariato appoggia le battaglie locali del comitato pendolari e del comitato No Tangenziale.



Collegio 13 – Milano Rogoredo/Vigentina
15 maggio 2009, 16:46
Filed under: Profili dei candidati

PetruzzelliMaria Petruzzelli detta Miriam (5-8-1976) scenografa, diplomata all’ Accademia di Belle Arti di Bari, vivo e lavoro a Milano da sei anni.
Sono esperta di comunicazione visiva ed ho maturato esperienze nella promozione e nell’organizzazione di eventi per l’impresa culturale. Da cinque anni sono insegnante di sostegno nella scuola secondaria e lavoro con ragazzi con gravi disturbi dello sviluppo. Dallo scorso autunno sono anche impegnata nelle campagne in difesa della scuola pubblica promosse dall’Assemblea delle Scuole del Milanese e da Retescuole. Sono inoltre attiva nel Coordinamento Precari “3 ottobre”.
Ho aderito a questa lista perché credo nell’impegno collettivo per una società più civile: più siamo, meglio siamo e meglio siamo, meglio è!



Collegio 19 – Milano Certosa/Quarto Oggiaro
15 maggio 2009, 16:12
Filed under: Profili dei candidati

CapsoniAldo Capsoni (17-1-1959) vive da sempre a Milano e lavora nel settore pubblicitario. Da due anni fa parte del comitato NoExpo e da pochi mesi è orgoglioso padre di Olmo. E’ membro del direttivo dell’associazione per la Decrescita.



Collegio 11 – Milano Città Studi/Argonne
14 maggio 2009, 23:51
Filed under: Profili dei candidati

TRAVERSARossella Traversa (24-12-1956), giornalista dal 1980, negli anni ’70 ho lavorato nella Cgil (Filcea) e collaborato con Fiom come redattore de “Il Metallurgico”. Dal 1977 nella redazione di Radio Regione, ho condotto il Notiziario sindacale quotidiano. Sono stata direttore di Radio Paderno1 nel 1980. Ho collaborato con RAI Regione e le riviste “Grattacielo” e “Noi Donne”. Nel 1981 ero caporedattore de “Il Calendario del Popolo”, diretta da Franco della Peruta. Dal 1982 lavoro in una importante casa editrice milanese, dove attualmente sono responsabile del sito web.
Iscritta sin da giovanissima nel PCI, ho partecipato attivamente alla vita di partito sino al suo scioglimento. Nel 2002 ho fondato insieme a Daniele Biacchessi e Stefano Paiusco l’Associazione culturale “Il Circolo dei Filosofi Ignoranti” con l’obbiettivo di diffondere il Teatro civile e della memoria. Ne ho organizzato e promosso le rappresentazioni teatrali a livello nazionale.
Nel 2004 ho partecipato alla realizzazione in Italia e in Germania del film/documentario “Spiriti Ribelli”, sulla vita di Vittore Bocchetta, scampato al lager di Flossenburg. Nel 2005 sono tra le curatrici della Mostra “Noi utopia delle donne di ieri, memoria delle donne di domani”, 60 anni di storia del movimento delle donne. Da allora collaboro con l’associazione culturale Progetto Comunicazione per realizzazione di mostre: “Sana e robusta Costituzione”(2006), “Luoghi resistenti”(2007), “Al lavoro – Genova chiama”(2008) e “Al lavoro”(2009).
Dal 2005 organizzo il Comitato di cittadini contrari alla realizzazione di box sotterranei in via Frapolli a Milano. Nel 2008 ho partecipato alla costruzione ed alle attività dell’associazione culturale “Casa della sinistra zona 4”. Ciclista viscerale, sono sposata con Gianni, con il quale condivido da quasi 30anni l’impegno sociale. Abbiamo un figlio di 22 anni.